Scopri come liberarti definitivamente delle zampe di gallina

Da Valeria Cavazzoni

zampe-di-gallina.jpg

Le zampe di gallina suscitano sensazioni positive solo in relazione alla capanna con zampe di gallina presente nel folclore slavo. In altre parole, nel mondo reale non c’è posto per loro e non vogliamo vederle nemmeno sotto forma di rughe. Cosa sono le zampe di gallina? Cosa le provoca? Come prevenirle e curarle?? Continua a leggere e scopri tutto!

Cosa sono le zampe di gallina?

Si tratta semplicemente delle rughe attorno agli occhi. Da alcuni spesso sono indicate come “linee della risata”. Perché si creano in un punto così in vista sul nostro viso? Il motivo è legato alla quantità di sebo e squalano nella pelle. Nella zona degli occhi, la pelle è sottilissima e molto delicata, quindi invecchia più velocemente. Né il sebo né lo strato idrolipidico possono proteggerla. Inoltre, la pelle attorno agli occhi è sempre in movimento. In effetti, l’occhio e l’area attorno ad esso rivelano quasi tutte le nostre emozioni – le nostre espressioni facciali sono marcate in modo più intenso in questa zona. Il movimento muscolare porta alla formazione delle rughe e diventano evidenti quando la nostra pelle gentile e vulnerabile perde la elasticità.

Tutte sappiamo che la nostra pelle cambia nel tempo e che, con l’avanzare dell’età, la quantità di collagene diminuisce. Inoltre, anche la sua capacità di sintetizzare diminuisce, il che si traduce nella formazione delle rughe attorno agli occhi ( o zampe di gallina), questo perché il collagene mantiene levigata la pelle. Per farla semplice: la pelle perde il suo materiale da costruzione più importante (il collagene), portando alla formazione di alcune rughe sulla sua superficie.

Oltre ai processi di invecchiamento e alle espressioni facciali, le rughe ed il declino del collagene avvengono anche a causa dell’aumento di radiazioni, dall’alimentazione inadeguata, dalla carenza di sonno, dall’idratazione inadeguata e dalla secchezza della pelle. Un motivo frequente per il declino del collagene è una dieta povera di aminoacidi e proteine, necessari per la sua produzione.

Inoltre, se la nostra dieta è povera di grassi (acidi grassi essenziali) e proteine, la pelle diventa secca, flaccida, secca e perde di elasticità.

Come sbarazzarsi delle zampe di gallina?

Per prima cosa, inizia col “nutrire” la pelle: durante il giorno, bevi molta acqua minerale (l’ideale sarebbe 2,5/3 litri), assumi vitamine – A, E, K e beta carotene. Per ridurre l’invecchiamento precoce della pelle ti serviranno anche gli aminoacidi e le proteine, che permetteranno alla pelle di sintetizzare e produrre collagene.

La pelle si secca molto velocemente se esposta al freddo, al vento ed alle alte temperature. Anche l’aria secca dei termosifoni peggiora le sue condizioni. Per proteggerla, acquista una buona crema protettiva ed idratante, ma crea anche uno strato microscopico sulla tua pelle. Prima di coricarti, Applica un olio naturale sulla pelle attorno agli occhi (gli oli di semi di lampone, di argan ed il burro di karitè hanno elevate proprietà anti-invecchiamento).

Se le tue rughe non sono molto visibili, è una buona idea provare alcuni trattamenti cui puoi sottoporti presso i saloni di bellezza. Questi ti aiuteranno a coprire le piccole rughe. Ad esempio, la microdermoabrasione stimola il rinnovamento cellulare, che rafforza le fibre di collagene e contribuisce alla sua sintesi.

Rimedi casalinghi per eliminare le zampe di gallina:

  1. L’impacco di latte vaccino (scegliere il meno elaborato, preferibilmente bio) contiene amminoacidi e grassi, ad esempio: arginina, glicina, prolina. Queste sostanze prendono parte al processo di formazione del collagene. Soprattutto la prolina svolge un ruolo importante nel mantenimento della stabilità del collagene all’interno della pelle. Scegli un latte ad alto contenuto di grassi, che contiene vitamine A ed E in grado di ripristinare la pelle ed aiutare le sostanze nutritive ad essere assorbite con velocità.
    Intingi l’asciugamano o il pennello per la pulizia del viso nel latte, preferibilmente tiepido, e applicalo sul viso. Lascia agire per 15 minuti e poi lava il viso con acqua. Se la tua pelle è secca, aggiungi al latte un cucchiaio di olio d’oliva o di mandorle.
  2. Un cataplasma di albume – un trattamento a base di aminoacidi. L’albume, proprio come il latte di mucca, contiene arginina, glicina e prolina oltre al magnesio, che è necessario per per disintossicare la pelle e per il rilassamento muscolare. Il magnesio viene assorbito velocemente nelle cellule. Sbatti l’albume e applicalo sotto gli occhi (se vuoi, puoi coprire tutto il viso). Dopo circa 15 minuti, ovvero quando si è seccato, sciacqua il viso con acqua tiepida.
  3. Il tè verde è ricco di catechine, potenti antiossidanti che possono ridurre l’invecchiamento precoce della pelle. Quella al tè verde, è una maschera viso che idrata intensamente, riduce il rossore e lenisce la pelle.

Per ottenere risultati ancora migliori, usa il tè matcha al posto del tè verde “tradizionale”, cioè la polvere di tè verde. Puoi mescolarlo con la spirulina o chlorella per aumentare le proprietà anti-invecchiamento. Aggiungi al tè (o alla polvere) la quantità giusta di acqua per formare una pasta, porta il tutto a 80 gradi e, infine, fai freddare. Puoi anche aggiungere latte di mandorle. Immergi dei tamponi di cotone nella pasta che hai creato e applicala sulle palpebre. Dopo 15 minuti, rimuovi questo preparato usando l’acqua micellare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *